Via Cap. Alessio 96/B - 36027 Rosà (VI) Italia
Listrop Viaggi & Turismo S.r.l.
0424 584911
Viaggi in aereo
La Perla del Corno d'Africa

TOUR DELL'ERITREA

Tra paesaggi Africani e architetture italiane
  • TOUR DELL'ERITREA
  • TOUR DELL'ERITREA
  • TOUR DELL'ERITREA
  • TOUR DELL'ERITREA
  • TOUR DELL'ERITREA
  • TOUR DELL'ERITREA
  • TOUR DELL'ERITREA

Visitare l’Eritrea è un viaggio a ritroso nel tempo, in un passato che un po’ è anche nostro perché appartiene ai ricordi dei nostri genitori, perché l’abbiamo studiato sui libri di storia e ripetutamente visto nei documentari alla televisione.

MAPPA ITINERARIO

Informazioni

PARTENZA
dal 07/05/2020
al 15/05/2020
PREZZO
€ 3.390,00
DURATA
9 giorni

PROGRAMMA GIORNALIERO

Ritrovo dei Signori Partecipanti e trasferimento in aeroporto a Venezia Marco Polo. Partenza con volo di linea Turkish Airlines per Asmara, via Istanbul. Arrivo in tarda serata e trasferimento in hotel per il pernottamento.

Pensione completa. Nella tarda mattinata iniziamo a visitare Asmara, capitale del Paese, conserva una chiara impronta del periodo coloniale italiano, negli edifici e nell’arte; si potrà ammirare il Palazzo Imperiale, in Liberation Avenue. Oggi palazzo del Governo, ospitava fino a pochi anni fa il National Museum. Non mancherà di affascinare il Teatro dell’Opera, costruito nel 1918 dall’architetto Cavagnari. È un bellissimo esempio di architettura eclettica, conserva un interno delizioso, a quattro piani di palchi e uno spettacolare soffitto art noveau. Pernottamento in albergo.

Pensione completa. Dopo colazione partenza per Decamerè, in direzione sud, con i fuoristrada 4x4. A Decamerè una breve passeggiata ci farà conoscere il centro, con le case in stile italiano dei primi del ‘900, ed il mercato locale: quello coperto per le varie mercanzie e i generi alimentari, quello degli animali all’aperto. Continuazione per Saganeiti dove si osserveranno i maestosi alberi di sicomoro, i più grandi del paese alcuni vecchi anche di 300 anni, in quella che è detta la “Valle dei Sicomori”. Il più bello è riprodotto su una banconota del Paese. Sosta ad Adi Keyh. Arrivo a Senafè e Kohaito, dove si ergono le rovine delle antiche città axumite di Metara e di Coloe. Basata sui diversi nomi nella zona che sono legati agli elefanti, Kohaito si ritiene essere stato un centro di commercio dell’avorio e una area agricola per via dei molti resti di pietre per la macinazione. Particolarmente interessante la diga chiamata Safira a Kohaito, vecchia di 2500 anni, la cui costruzione è attribuita al VI° secolo a.C. Lo stile e la solidità della diga mostra quanto la popolazione possedesse una tecnologia avanzata di costruzione. Un altro luogo storicamente importante è Keskese, situato in una zona di 11 chilometri quadrati a 125 chilometri da Asmara, vicino Senafè. Tra i molti resti nel posto, di grande interesse sono alcune stele cadute, (10 metri di lunghezza), cinque pilastri di pietra che riportano scritte Sabee, resti di grandi e piccoli muri, e cimiteri. Al termine delle visite rientro ad Asmara. Pernottamento in hotel. *** questa escursione è soggetta a riconferma per l’ottenimento dei permessi. Nel caso non venissero ottenuti, l’escursione arriverà sino alla Piana dei Sicomori ***

Pensione completa. In mattinata escursione in treno a bordo della mitica ‘littorina’ o del treno trainato dalle locomotive a vapore Mallet dei tempi coloniali. Si avrà la rara opportunità di percorrere una delle più ardite ferrovie al mondo, la cui costruzione è iniziata nel 1897, a bordo dei treni che risalgono ai tempi delle colonie,  ancora efficienti grazie ad una ‘amorosa’ manutenzione. Si percorrerà il tratto Asmara-Nefasit, la parte del tratto più suggestivo e panoramico dell’intero itinerario. All’altezza della stazione, in cima ad uno sperone roccioso, si intravede il superbo monastero copto di Bizen, il più importante centro religioso dell’Eritrea. (la disponibilità dell’escursione viene riconfermata in loco). Nel pomeriggio partenza per Keren, con varie soste lungo la strada ed arrivo nel tardo pomeriggio. Sistemazione in hotel e pernottamento.

Pensione completa. Giornata dedicata alla visita della città ed il suo mercato. La città di Keren col suo sparso abitato aggrappato ai fianchi della montagna, si offre a quanti sono in grado di apprezzare uno spicchio d’Africa ancora autentico e quella sua atmosfera riservata e nostalgica la rende affascinante. Il richiamo più vivo e colorito di Keren è il suo mercato, fulcro di vita operosa e punto d'incontro di tutte le tribù del vasto circondario. Attraverso il mercato coperto degli alimenti, le vie dei sarti, le vie degli argentieri e il mercato dedicato alle donne (oggetti per la casa e cosmetici) si raggiunge il letto del fiume, dove si tiene il mercato di legna e carbone. Sosta al Santuario della Madonna del Baobab, legato ad una storia miracolosa che salvò la vita ad alcuni militari italiani. Visita ai cimiteri di guerra in cui sono sepolti soldati italiani e ascari (gli indigeni eritrei che combattevano a fianco alle nostre truppe) e a quello britannico. Se possibile, sosta a Elabered per la visita alla “concessione De Nadai”. Qui venne realizzato dai coloni italiani un efficiente sistema  di dighe, ancora oggi funzionante, che permette di coltivare ortaggi e frutta e di allevare animali in stalle modello. Al termine delle visite proseguimento verso Asmara, sistemazione in hotel e pernottamento.

Pensione completa. Dopo la prima colazione  partenza con i fuoristrada 4x4 lungo la strada che porta verso l’Etiopia in direzione di Adua e Axum. Arrivo nella valle del Mareb e visita alla chiesa di Santa Rita ad Adi Quala dove è situata la lapide in ricordo dei morti del Nova Scotia. Proseguimento per Daaro Khonat dove si trova il Sacrario dei caduti di Adua. Il sacrario è stato eretto nell’ottobre 1939 per ricordare la sanguinosa battaglia di Adua del 1° marzo 1896. Da qui si gode uno splendido panorama della valle del Mareb, e in giornate cristalline la vista spazia sino a raggiungere Adua.

Pensione completa. Dopo colazione, partenza per Massawa verso il mare (2.400 metri circa di dislivello in poco più di 100 km di strada), percorrendo la famosa “Strada degli Italiani”, costruita durante il periodo coloniale,  ancora oggi principale arteria stradale del Paese, un vero ‘capolavoro’ d’ingegneria civile. Di questo tratto di strada si segnala il ‘Tredicesimo Chilometro’ da Asmara, in questo punto si è spesso sopra le nuvole, da qui infatti inizia il ‘precipizio’, la discesa verso il Mar Rosso. L’altopiano più grande dell’Africa, all’altezza di questo ‘chilometro’, va in frantumi, crolla dagli oltre duemila metri di Asmara fino alle sabbie della meravigliosa costa marina. Le nuvole, spesso, si accatastano lungo il ciglio dell’altopiano e non ce la fanno a scavalcarlo.  Le due isole che formano Massawa si chiamano Taulud e Massawa, ed entrambe sono collegate alla terraferma tramite dei terrapieni che fungono da ponti. Sull'isola di Taulud, oltre al famoso palazzo del Governatore costruito nel 1872, vi è la cattedrale di Santa Maria, e l'originale stazione ferroviaria costruita dagli italiani. Sull’isola di Massawa vi è il porto e il nucleo antico della città, con edifici in pietra corallina che riflettono l'influenza turca. Sotto le splendide arcate delle architetture italiane coloniali vi sono i negozi, i caffè e i ristoranti che offrono cucina eritrea, araba, esotica e occidentale. Resto della giornata libero. Pernottamento in hotel.

Pensione completa. Mattinata dedicata ad un po’ di relax sulla spiaggia o tra le vie della cittadina. Nel pomeriggio rientro verso Asmara per ultimare le ultime visite. Dopo cena trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea Turkish Airlines per Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo.

Arrivo ad Istanbul di prima mattina e proseguimento con voli in coincidenza per Venezia. Arrivo in mattinata e proseguimento verso le località di origine.

INCLUSO
  • trasferimenti da/per gli aeroporti in Italia e all’estero
  • volo aereo di linea in classe economica, franchigia bagaglio in stiva da 30 kg
  • tasse aeroportuali e aumento carburante alla data del 28.06.2019
  • pernottamento in hotel di migliore categoria disponibile, camere doppie con servizi
  • pensione completa come da programma
  • pullmino e jeep 4x4 per le visite come da programma
  • guida/autista locale parlante italiano per tutta la durata del tour
  • gli ingressi, tasse e permessi previsti nel programma
  • le mance per guida e autisti
  • assicurazione medico / bagaglio
  • accompagnatore Listrop per un minimo di 15 partecipanti
ESCLUSO
  • eventuali aumenti delle tasse d’imbarco e carburante
  • il visto d’ingresso EURO 50,00
  • facchinaggio
  • le camere singole (suppl. di € 380,00)
  • gli extra in genere
NOTE

Polizza annullamento viaggio (obbligatoria): EUR 113,00

Documento indispensabile: passaporto con almeno 6 mesi di validità residua e visto d'ingresso (1 fototessera recente è necessaria per l'ottenimento del visto)

All’iscrizione acconto di  €  850,00

Potrebbe intessarti anche

ISTANBUL E LA CAPPADOCIA

€ 1.590,00
25/04/2020
SCOPRI DI PIÙ >

GRAN TOUR TRA LE MERAVIGLIE DELLA SARDEGNA

€ 1.290,00
25/04/2020
SCOPRI DI PIÙ >

EGITTO

€ 1.995,00
06/11/2020
SCOPRI DI PIÙ >
Loading...