Via Cap. Alessio 96/B - 36027 Rosà (VI) Italia
Listrop Viaggi & Turismo S.r.l.
0424 584911

GRAN TOUR DEL KAZAKHSTAN

image1 image2 image3 image4 image5 image6 image7 image8 image9 image10 image11
€ 3.180,00

13 giorni

Da A
05/08/2017 17/08/2017
Tour lungo raggio
Per informazioni contatta:

0424 58 49 11

info@listrop.com

oppure compila il seguente modulo:
invia
In occasione EXPO 2017

Itinerario alla scoperta del vasto paese centro asiatico, terra di steppe e brughiere sconfinate, di aridi deserti, di antiche tradizioni ma anche di città futuristiche e base spaziale russa nel cuore dell’Asia Centrale.  L’itinerario prevede Almaty, l'elegante ex capitale , tuttora principale città  del paese, in stupenda posizione alle pendici dei Monti Alatau e ricca di testimonianze storiche; ASTANA la nuova  capitale  caratterizzata da architetture fantasiose e  avveniristiche  che sarà sede del prossimo EXPO ( 10 Giugno - 10 settembre 2017) ; escursioni nella parte sud orientale del paese, ricca di bellezze paesaggistiche includendo l'Emel national Park, dove si può assistere al fenomeno geologico delle "dune cantanti", il Charin Canyon una impressionante gola scavata nella roccia,



Stampa il programma

Programma giornaliero del viaggio

Ritrovo dei Signori partecipanti e trasferimento in aeroporto a Venezia Marco Polo. Disbrigo delle formalità di check-in ed imbarco sul volo Turkish Airlines per Istanbul. Arrivo e proseguimento con volo in coincidenza per Almaty. Pasti e pernottamento a bordo.


Arrivo di prima mattina ad Almaty, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Dopo un po’ di riposo incontro con la guida nella lobby dell’albergo e inizio della visita della città. Almaty è situata tra le alte vette dei Monti Alatau a sud e una zona collinare a nord che digrada verso piane steppose estese fino al lago Balkash. Le origini della città sono piuttosto recenti e risalgono alla costruzione della fortezza di Verniy nel 1854. Il forte fu eretto dai Russi e ben presto intorno ad esso si raggrupparono le prime case di coloni giunti da ogni parte dell'impero zarista. Nel 1887 il centro fu devastato da un sisma. La ricostruzione successiva seguì un piano urbanistico ordinato. Le visite iniziano con la chiesa in legno di  Zenkov Cathedral, monumento dell’architettura cristiana in Kazakhstan,  il green bazar e la moschea centrale, passando per le maggiori attrazioni moderne della città: l’affollata e futuristica Al Farabey Street, il Palazzo Presidenziale e Piazza della Repubblica, con il Museo dell’Indipendenza. Si continua con il Museo Storico Centrale, che custodisce l’inestimabile patrimonio storico artistico della nazione: oro, metalli preziosi che hanno fatto la storia dell’arte orafa Kazhaka. Infine sosta  a Medeo Gorge sulla grande diga che protegge la città dalle colate di fango provenienti dalle cime del Tien Shan. Pranzo e cena in ristorante locale. Pernottamento in albergo.


Prima colazione e pernottamento in albergo. Pranzo e cena in ristorante locale. Partenza per un’intera giornata di escursione al Lago Issyk, situato nell’omonimo canyon, circa 70km a est di Almaty. I geologi hanno stabilito che il lago si formò circa 8/10 milioni di anni fa come risultato di una grande valanga.  Prima del 1963 il Lago Issyk era una perla tra le montagne Alatau. Oggi si può comunque godere del paesaggio pittoresco e vedere il livello che raggiungeva il lago. Successivamente trasferimento alla Falcony Farm Sunkar, dove si assisterà ad uno spettacolo di esperti falconieri. Al termine rientro in hotel ad Almaty.



Sveglia di prima mattina e colazione in hotel. Partenza per Altyn Emel (270 km / 4/4,5 ore). Check-in in guest house e pranzo. Nel pomeriggio escursione verso la “Singing Dune” una collina di sabbia alta 100 metri, che produce un forte suono quando il vento soffia lungo le sue pendici. Ci sono diverse leggende legate a questo luogo; una di queste racconta che un demone sepolto sotto la sabbia piange per la libertà; un’altra invece ritiene che un grande musicista fosse così talentuoso che quando morì, la sabbia coprì la sua tomba ed iniziò a suonare sui suoi accordi. Cena in guest house e pernottamento.


Prima colazione cena e pernottamento in guest house. Pranzo al sacco. Intera giornata di escursione verso Aktau, le White Mountains, montagne fatte per lo più di argilla, che con i loro colori rosso e bianco, ci immergono in un paesaggio surreale, quasi marziano. Proseguimento verso Katytau, le Desert Mountains, una catena formata da colline, montagne e cime rocciose che la pioggia, il vento e il passare del tempo ha scolpito in bizzarre forme artistiche.  Dopo il pranzo al sacco si continua l’escursione nel territorio di Altyn – Emel, caratterizzato dalle sorgenti di radon, che ha favorito la crescita di numerosi salici piangenti. Le acque di questa zona sono considerate una medicina naturale e sono adatte alla cura di numerose malattie. Uno di questi salici, l’albero Iva, è cresciuto per oltre 700 anni tanto che alcuni dei sui rami sono diventati degli spessi tronchi che poggiano a terra. L’albero è considerato sacro.


Sveglia di prima mattina e colazione in guest house. Partenza per rientrare verso la città di Almaty. Lungo il tragitto sosta per la visita del Charyn Canyon, considerato il più grande canyon al mondo, dopo quello del Colorado in America. Passeggiata per ammirare il paesaggio del Canyon e proseguimento per visitare le Valle dei Castelli, una valle caratterizzata da particolari formazioni rocciose. Pranzo al sacco in corso di escursione. Arrivo ad Almaty e trasferimento alla stazione ferroviaria. Partenza in treno per Taraz, cena e pernottamento a bordo.


Arrivo a Taraz alle prime luci del mattino. Prima colazione in un caffè locale e partenza per Akyrtas (40 km) rovine di un grande insediamento dell’età della pietra. I primi ricercatori di Akyrtas ipotizzarono si trattasse di un Tempio Buddista o di una Chiesa Nestoriana. Le moderne scoperte sembrano confermare l’idea che si trattasse di un luogo di culto, un luogo sacro per le antiche popolazioni di queste terre. Pranzo. Nel pomeriggio visita della città vecchia di Taraz. Una leggenda vuole che Taraz fosse uno dei siti in cui si fosse rifugiata la legione perduta di Crasso, scampata alla disfatta dei Romani da parte dei Parti a Carre nel 57 a.C. Cena e trasferimento in hotel per il pernottamento.


Prima colazione in hotel. Partenza per Aksu Zhabagly, 105 km. Visita dei Mausolei di Karakhan e Dauitbek e del Museo Regionale. Lungo la strada visita del Mausoleo di Aisha Bibi (15km), uno dei più bei monumenti del popolo kazako. Il nome di Bibi Aisha è collegato ad una delle più belle leggende sull’amore. Esistono quasi 30 versioni di questa inusuale storia d’amore. Secondo una di queste, Bibi Aisha era la figlia di un noto proprietario di bestiame della zona, Zengi. La bellezza della giovane era conosciuta in tutto il deserto e il suo cuore fu vinto dal coraggioso Karahan. Quest’ultimo partì per la guerra e durante l’attesa del ritorno del suo promesso sposo Aisha fu uccisa da un morso di serpente, mentre faceva un bagno nel fiume Asa. Karahan, straziato dal dolore, ordinò di costruire un Mausoleo, nel luogo preferito dalla sua promessa sposa e lì restò con lei a riposare per sempre. Proseguimento per Aksu Zhabagly, sistemazione in guest House e pranzo. Aksu Zhabagly è la più antica e più famosa riserva naturale dell’Asia Centrale. È situata tra le cime del Talas Alatau e del Ugam Maydantal, sul versante occidentale della catena del Tien Shan. Il nome della riserva deriva da quello dei due grandi fiumi Aksu e Zhabagly che delimitano la sua area. La riserva è inclusa nel World Network of Biosphere Reserve dell’UNESCO. Visita dell’interessante tratto di Kishy Kaindy, una delle parti più interessanti e facili da raggiungere della riserva. La lunghezza della strada è di circa 7 km e si addentra tra i meandri e i dirupi lungo il fiume Zhabagly, aprendosi su belle vedute della riserva. Cena e pernottamento in guest house.


Prima colazione e partenza verso l’Aksu Canyon, il più profondo Canyon in Eurasia, tra i 300 e i 500 metri, con un’ampiezza di circa 1 km. Pranzo al sacco in corso di escursione. Rientro in guest house per la cena e successivamente partenza con il treno per Shymkent. Arrivo in tarda serata, trasferimento in hotel e pernottamento.


Prima colazione e partenza per il mausoleo Arystan Bab (160 km). Proseguimento verso le rovine di Otrar, largamente conosciute come capitale della provincia e luogo di nascita del grande filosofo medievale Abu Nasr al Farabi.. I nomi di Otrar e Farab compaiono per la prima volta in uno scritto risalente al 1° secolo. Il periodo tra il X e il XII secolo fu un’era di prosperità urbana, che fu poi successivamente interrotta dall’invasione mongola. Nel 1219 Otrar cadde sotto i colpi dell’esercito di Gengis Khan; tuttavia la città risorse dalle sue ceneri nel XIII secolo, divenendo uno dei maggiori snodi commerciali nelle rotte carovaniere tra oriente e occidente. In uno dei palazzi di Otyrar nel 1405 morì il Tamerlano. La città continuò la sua ascesa fino al XVIII secolo. Pranzo in ristornate locale. Trasferimento in aeroporto e volo per Astana. Arrivo, trasferimento in hotel e pernottamento.


Prima colazione ed incontro con la guida per l’inizio del city tour. Si partirà dalla parte vecchia della città sulla riva destra del fiume Ishim, con la Piazza della Costituzione, il Museo del primo Presidente e la Sala dei Congressi. Passeggiando lungo la riva dell’Ishim si può ammirare il dinamismo della città di Astana e la sua progressiva trasformazione. Si proseguirà dunque con la visita della città moderna con Piazza dell’Indipendenza, il Boulevard Water Green e la Piazza Rotonda. Visita del Centro Presidenziale della Cultura della Repubblica del Kazhakhstan. In questo museo è custodito il Golden Man, famoso non soltanto nella steppa Kazakha, ma in tutta l’Asia Centrale. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita del tempio della Pace e dell’Accordo, edificio piramidale costruito dal famoso architetto britannico, Norman Foster, divenuto uno dei simboli della nuova capitale Kazakha. Visita di Atameken, mappa in miniatura del paese. Visita della Moschea Hazret, una delle più moderne attrazioni di Astana. La costruzione di questa grande moschea, la più grande dell’Asia Centrale, durò 3 anni e fù inaugurata nel 2012. Il significato di Hazret Sultan è Sultano Apostolico. La moschea fu dedicata a Sufi Shiekhs – Khoja Ahmed Yassawi (XII secolo), poeta, filosofo e santo Musulmano, famoso in tutta l’Asia Centrale, e  copre un’area di 11 ettari, potendo ospitare fino a 10000 persone. Visita di Khan Shatyr shopping center. Cena in ristorante locale. Pernottamento in hotel.


Prima colazione in hotel. Trasferimento all’EXPO. L’esposizione universale di Astana è dedicata al tema dell’energia. I principali padiglioni sono 4 e ruotano tutti attorno a questo tema: World Energy, dedicato all’energia come fenomeno e con l’aiuto di fisici ed esperimenti scientifici rivela possibili soluzioni per un futuro sostenibile; Energy for the Future, illustra invece i concetti di conservazione dell’energia e efficienza energetica. Un’esposizione separata è dedicata agli aspetti pratici delle future “città intelligenti”; Energia per tutti, dedicato agli studi sulla globalizzazione dell’energia, la possibilità di accedervi per tutti gli abitanti del pianeta ecc; ed infine My Energy for the future, si concentra sulla responsabilità personale per l’efficienza e l’ecnomia dell’energia. Pranzo durante le visite. Trasferimento in hotel per le ore 18. Cena in ristorante locale. In tarda serata partenza per l’aeroporto.


Partenza in nottata con il volo Turkish Airlines per Istanbul. Pernottamento a bordo. Arrivo di prima mattina ad Istanbul e proseguimento con volo in coincidenza per Venezia. Arrivo e trasferimento verso le località di origine.


-Tutti i trasferimenti da e per gli aeroporti

-Viaggio aereo con volo di linea in classe economica

-Tasse aeroportuali e adeguamento carburante alla data del 30.12.2016

-Volo interno

-Pernottamento in hotel 4 stelle ad Almaty, Shimkent e Astana; in hotel della migliore categoria a Taraz e in guest house a Altyn Emel e Djabagly National Park (in guest house i bagni sono in comune al piano)

-1 pernottamento in treno in vagone letto 2 o 4 letti (i vagoni 2 letti sono in disponibilità limitata)

-Pullman e guida parlante italiano per tutte le visite

-Pasti come da programma

-Ingressi previsti in programma

-Mance per guida e autista locale

-Polizza medico/bagaglio

-Nostro accompagnatore per un minimo di 15 partecipanti

-Le bevande ai pasti

-Eventuali adeguamenti tasse aeroportuali, carburante o valutari

-Le camere singole suppl. di €280,00 (disponibilità limitata e su richiesta)

-Gli extra in genere

Polizza annullamento viaggio obbligatoria €87,00

All’ iscrizione acconto di €900,00

La quota è stata calcolata in base al cambio del dollaro USA alla data del 20.01.2017.
Eventuali oscillazioni del cambio la quota sarà adeguata

Documenti necessari: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel paese.